x
Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Consulta la pagina Privacy per maggiori informazioni.
Si
No
Back
Contatti CRM ITA / ENG
  • Arredo ufficio

Jump: ispirare il potenziale umano

“Creating an environment for inspiring human potential”: questa è l’headline di Simplot, un’illuminata famiglia di imprenditori nel settore agro-alimentare dell’Idaho che decidono di offrire alla città natale Boise un centro polifunzionale in memoria di Jack, fondatore dell’azienda. Fantoni si occupa di tutte le soluzioni fonoassorbenti.

Jump, acronimo di Jack’s urban meeting place, vuole essere il lascito alla comunità locale di un uomo che aveva fatto dello spirito pionieristico la ragione della sua attività professionale, uno spazio per offrire opportunità di crescita, innovazione, ispirazione. Il progetto nasce dall’idea che tutti i luoghi di condivisione dei saperi sono luoghi di crescita e sviluppo delle potenzialità umane, dalla biblioteca al mercato, dal parco al museo.

E Jump si sviluppa proprio da un parco con un anfiteatro esterno, mentre all’interno offre aree d’incontro e aree gioco, aree brainstorming e spazi per ricevimenti, nonché nuove “biblioteche” chiamate “studios” ove registrare musica, prototipare in 3D o realizzare film, cucinare in maniera innovativa o danzare. Molto più che uno spazio condiviso, un nuovo ecosistema da abitare e liberare il proprio potenziale.

Il campus sorge in centro città al posto di un antico essiccatoio di proprietà della famiglia e ingloba gli headquarters aziendali, una mensa aperta al pubblico e un auditorium.

Spazi enormi e ampi volumi impongono agli interior designer di concentrarsi soprattutto sul tema dei rivestimenti a soffitto, selezionando materiali fonoassorbenti che possano bilanciare l’acustica potenzialmente compromessa dalle numerose vetrate progettate per favorire uno scambio con l’ambiente esterno. L’incontro con Fantoni favorisce l’approfondimento della conoscenza tecnica di Climacustic, sistema radiante e fonoassorbente a base legno unico al mondo che rappresenta una risposta completa alle loro esigenze di pannelli radianti “wood looking” con performance acustiche, decorativi speciali da abbinare al design degli edifici, flessibilità del prodotto dovuta alle condizioni del soffitto, materiali ignifughi, estetica d’impatto. La forte performance radiante del prodotto lo rende adatto ad essere utilizzato anche nelle zone perimetrali vetrate.

In alcune aree il sistema radiante Climacustic si alterna al solo pannello fonoassorbente 4akustik, curvato, plasmato e customizzato nelle sapienti mani degli architetti. Anch’esso conforme allo standard F 4 stelle secondo la norma JIS, certificata dal ministero giapponese e considerata la più rigorosa al mondo, relativamente al bassissimo contenuto di formaldeide e quindi prodotto altamente ecocompatibile, è dunque particolarmente adatto all’utilizzo in ambienti pubblici ove il committente ricerca alte prestazioni tecniche combinate a soluzioni sostenibili, non trascurando l’aspetto estetico.

Vincente la possibilità di avere uniformità di finitura che elimina l’interruzione visiva tra un prodotto e l’altro.

La complessità e vastità del progetto ha richiesto la realizzazione di un mock up per testare le performance di uno spazio, un team composto di tecnici, architetti, interior designer e ingegneri dell’azienda produttrice hanno condiviso tutti i dettagli relativi a aspetti estetici e tecnici, in particolare lo sviluppo di meccanismi atti a sollevare delle isole curvate particolarmente pesanti.

18.000 mq tra Climacustic e 4akustik contribuiscono a rendere piacevolmente performante gli headquarters di Simplot, la mensa i corridoi di collegamento e molti degli spazi comuni con soluzione customizzate a forte impatto estetico.

 

 

 

 

Credits

Committente: Simplot

Studio di architettura: Adamson Associates (Los Angeles)

Interior designer: Lauck Group (Dallas)

General Contractor: Hoffman Corporation (Portland)

Photo: Sisterbrother Photography